Analisi dei flussi di cassa aziendali: una leva fondamentale per la crescita dell’impresa

Autore: 

L’analisi dei flussi di cassa risulta di vitale importanza per un’azienda in quanto consente di gestire in modo consapevole la propria liquidità e di comprendere lo stato di salute finanziaria dell’azienda.

È bene chiarire che per flussi di cassa non si intende l’utile di esercizio bensì l’ammontare dei flussi monetari di un’impresa in un determinato periodo, solitamente un anno: è un indicatore della liquidità dell’azienda e della sua capacità di autofinanziarsi. Rappresenta quindi un elemento centrale nell’ambito strategico dell’impresa: dal suo monitoraggio e dalla sua previsione dipende il controllo della contabilità e della tesoreria.

Effettuare una buona analisi dei flussi di cassa consente all’imprenditore di gestire la tesoreria aziendale in modo evoluto e permette di avere una visione chiara della propria liquidità, sia attuale che futura. Se si prevede un cash flow negativo sarà necessario andare ad analizzarne i motivi in modo tale da adottare strategie commerciali migliori, idonee a scongiurare una situazione di insolvenza che potrebbe provocare un danno di immagine oltre che, nei casi più gravi, la chiusura anticipata dell’azienda.

Viceversa un cash flow positivo permette all’impresa di gestire nel modo più redditizio possibile la liquidità in eccesso: potrà decidere ad esempio di investirlo oppure di saldare in anticipo le fatture dei fornitori ottenendo magari un piccolo sconto in fattura.

Analizzare i cash flow quindi risulta fondamentale se l’azienda intende pianificare i flussi ed adottare una determinata strategia: al contrario far si che siano i flussi di cassa a determinare le strategie da adottare non rappresenta sicuramente la scelta più profittevole.

Questo è il punto di forza dell’analisi del cash flow: guidare in modo consapevole ed avere le redini dell’azienda grazie ad una visione chiara e puntuale dei flussi futuri. Inoltre, in previsione della prossima entrata in vigore del codice della crisi di impresa e dell’insolvenza (D.lgs. n. 14/2019), diventerà obbligatorio tenere sotto controllo determinati indici finanziari poiché consentono di riconoscere e quindi scongiurare eventuali situazioni di insolvenza.

Puntare ad un cash flow positivo è un obiettivo assolutamente realistico se frutto di una gestione attenta delle finanze e realizzabile grazie l’adozione di soluzioni software evolute e digitali che forniscono dati certi, affidabili e sempre aggiornati, fondamentali per qualsiasi strategia finanziaria si voglia adottare.

TESORERIA GOLD Lite

Il software per la gestione della Tesoreria

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn

Post correlati